Fobia sociale e balbuzie

portrait-1479721_1920

Fobia sociale e balbuzie

Ciao, in questo nuovo articolo voglio parlarti della relazione esistente tra la fobia sociale e la balbuzie.

La balbuzie è classificata come disturbo del linguaggio, di carattere evolutivo poiché si verifica dall’ètà infantile e di solito si estingue in pochi mesi.

Varie sono le cause che possono portare a questo disturbo del linguaggio e spesso a soffrirne sono bambini timidi.

Quando la timidezza non guarisce, ma diventa fobia sociale, ecco che possiamo trovare persone balbuzienti in età adulta.

Le persone sofferenti di fobia sociale utilizzano come strategia difensiva comportamenti protettivi, del tipo;

  • balbettare;
  • abbassare lo sguardo;
  • arrossire;
  • cambiare opinione se viene contraddetto.

Questi comportamenti protettivi sono messi in atto per la paura di non essere all’altezza e di essere giudicati negativamente, ecco che il disturbo del linguaggio sarà rinforzato da queste modalità difensive messe in atto dal paziente fobico.

Come superare la balbuzie?

La terapia ideale sembra essere offerta dall’approccio cognitivo/comportamentale, In quanto questa terapia tende a modificar le idee che sostengono i comportamenti di protezione e di evitamento (fuga dalle situazioni).

Con il calo dell’ansia che la persona prova nei rapporti interpersonali, migliora anche la balbuzie, ulteriore miglioramento si ottiene con delle sedute da un logopedista che lavorerà nell’aiutare la persona a parlare nel modo più fluente possibile.

Soffri di fobia sociale? Hai difficoltà del linguaggio? Contattami, io so come poterti aiutare.

Contatti

fabiodesantispsicologo@gmail.com

3472404101

Facebook Comments
Facebookgoogle_pluslinkedin

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *